Mario Capanna, Flavio Oreglio e Armando Torno "Scienza bene comune. Oltre lo spread della conoscenza"

31 Agosto 2014 - ore 18:15
Villa Gallia

Chi decide della scienza quando la scienza riguarda tutti? La provocazione di Mario Capanna, presidente della Fondazione Diritti Genetici – istituzione internazionale di ricerca, formazione e comunicazione nel campo dell’innovazione biotecnologica – ed ex leader del movimento studentesco del '68, è stata lanciata via web a decine di ricercatori, giuristi, filosofi, economisti. Da Gustavo Zagrebelsky a Nadia Urbinati, da Emanuele Severino a Marcello Cini e Bartolomeo Sorge, più di trenta intellettuali italiani si sono incontrati e "scontrati" ogni settimana, per oltre un anno, sulle pagine web di scienceanddemocracy.org.
Ne è nato un confronto ricco e interdisciplinare sul rapporto tra scienza e democrazia e sul concetto di conoscenza come bene comune: un'agorà virtuale ora presentata nel volume "Scienza bene comune. Oltre lo spread della conoscenza" (Jaca Book, 2013). 
Insieme a Mario Capanna, discuteranno della scienza come bene comune Flavio Oreglio e Armando Torno.


torna a Programma