Inaugurazione mostra "Arbogrammaticus. Esercizi di eucarestia arborea"

20 Giugno 2019 - ore 17:00
Villa Olmo

La mostra fotografica “Arbrogrammaticus” racconta boschi, foreste, riserve, giardini storici. Tiziano Fratus medita in questi luoghi, accanto ai signori del tempo, ce li consegna col suo obiettivo, facendo propria, per quanto possibile, la lezione di umiltà della mistica Angela da Foligno che cercando di restituire con le “povere parole” quel che il Signore le aveva rivelato, si trovava ad ammettere che “il mio dire è un devastare” / “et meum dicere est devastare”, un diminuire, un ridurre. Le fotografie sono cucite in un rigoroso bianco e nero, manifesto d’una personale lettura luterana dell’immagine. Arborgrammaticus è un neologismo, è parte di quel dizionario per uomini radice che Tiziano Fratus è andato imbastendo nel corso delle sue meditazioni e ricerche: Arborgrammaticus – s. m. (pl. invariato, dal lat.) è il grande albero che regola la vita e il tempo, è il re della foresta, è Dio per gli uomini, memoria e testimone ultimo della storia di quel pezzo di mondo. Ci sono cercatori di alberi e uomini radice che li studiano, li ammirano, tentano di catturarne il canto.

Tiziano Fratus accompagnerà l’inaugurazione della mostra con una lettura di testi dalla raccolta "Poesie creaturali. Un bosco in versi" (Ed. Libreria della Natura, 2019), progetto complementare a quello fotografico: in questo caso la natura viene “fotografata” con la parola poetica, che a sua volta prende forma di immagine.

Introduce Pietro Berra.

INFORMAZIONI
Villa Olmo
20-29 Giugno
Lunedì - Venerdì: 16.00 – 23.00
Sabato – Domenica: 10.30 – 13.00  15.00 – 23.00
Ingresso libero


torna a Programma 2019