Gabriele Giacomini "Internet e politica. Fra psicodemocrazia e buon governo"

20 Giugno 2018 - ore 17:00
Villa Olmo

Gabriele Giacomini in “Psicodemocrazia” (Mimesis, 2016) mostra come le scienze cognitive e sperimentali entrano nella mente dei cittadini e dei politici, ne svelano i meccanismi più profondi e sorprendenti, ma ci aiutano anche a pensare la democrazia in maniera più consapevole.
Viviamo in una democrazia dove la passione e il sentimento, l’istinto e la paura vengono evocati, sollecitati, utilizzati per la costruzione del consenso, dalle predisposizioni latenti all’agendasetting, dall’identificazione di partito al condizionamento dei media e delle televisioni, dalla centralità dell’immagine del leader al ricorrente utilizzo di euristiche e bias, sono tanti i fenomeni emotivi ed irrazionali che hanno un ruolo rilevante nell’influenzare le decisioni in democrazia. Si aprono quindi dubbi e interrogativi: la democrazia è una buona forma di governo? La tecnocrazia può essere una valida alternativa? Il foro pubblico può essere il luogo dell’elaborazione razionale delle idee e del confronto argomentato? E ancora, com’è possibile fare in modo che le spinte irrazionali ed impulsive degli individui producano decisioni politiche il più possibile desiderabili?

  

Gabriele Giacomini dialoga con Chiara Milani.
In collaborazione con Fondazione Alessandro Volta


torna a Programma 2018