Massimo Fini "La modernità di un antimoderno. Tutto il pensiero di un ribelle"

19 Giugno 2017 - ore 17:00
Villa Olmo

A partire dal 1985 con “La Ragione aveva Torto?” (Marsilio), un sarcastico quanto documentato pamphlet contro l’Illuminismo, Massimo Fini ha preso a demolire tutti i capisaldi della nostra società: la democrazia, l’economia, la tecnologia, la pretesa totalitaria dell’Occidente di ergersi a ‘cultura superiore’. Fini mette a nudo le pesantissime ricadute che questo modello ha sulla nostra vita: nevrosi, depressione, alcolismo di massa, uso e abuso di psicofarmaci, droga. Il suo ultimo libro, "La modernità di un antimoderno. Tutto il pensiero di un ribelle" (Marsilio, 2016), raccoglie sei testi pubblicati dal 1985 a oggi. Straordinario anticipatore, Massimo Fini è stato sottovalutato per decenni, ma oggi quelle che venivano considerate delle provocazioni sono diventate delle inquietanti realtà.

 

Massimo Fini dialoga con Diego Minonzio.

In collaborazione con Premio Antonio Fogazzaro 


torna a Programma 2017