AIME MARCO

È attualmente ricercatore di Antropologia Culturale presso l’Università di Genova. Ha condotto ricerche in Benin, Burkina Faso e Mali, ma anche sulle Alpi. Oltre a numerosi articoli scientifici, ha pubblicato numerosissimi testi antropologici sui paesi visitati. Tra le sue opere di narrativa: “Fiabe nei barattoli. Nuovi stili di vita spiegati ai bambini” (EMI, 2011), “Le nuvole dell’Atakora” (EDT, 2002), “Sensi di viaggio” (Ponte alle Grazie, 2005). Fra gli altri suoi titoli si ricordano: “Gli uccelli della solitudine” (2010), “L'altro e l'altrove” (2012), “Tra i castagni dell'Appennino” (UTET, 2014), “Je so' pazzo. Pop e dialetto nella canzone d'autore italiana da Jannacci a Pino Daniele” (EDT, 2014), “Senza sponda. Perché l'Italia non è più una terra d'accoglienza” (UTET, 2015), “Invecchiano solo gli altri” (Einaudi, 2017). Infine, presentato durante la scorsa edizione di Parolario: “Il mondo che avrete. Virus, antropocene, rivoluzione” (UTET, 2020), scritto con Adriano Favole e Francesco Remotti.  


torna a Ospiti 2021