Milani Chiara

Specializzata in management delle biblioteche, è responsabile scientifico della Biblioteca comunale di Como. Si occupa in particolare di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio archivistico e bibliografico antico e raro curando eventi culturali, convegni, mostre sul patrimonio documentale, manoscritti e libri d’artista. Già docente di biblioteconomia all’Università dell’Insubria ha pubblicato articoli di bibliologia, storia e storia delle donne, tra i quali: “Libri, tipografi e autori a Como tra il 1480 e il 1540” (1998), “Le collezioni della biblioteca comunale di Como” (2011), il taccuino per ragazzi “Libri antichi, misteri garantiti” (Carthusia, 2011), “Le donne del Risorgimento comasco” (in: “Atlante letterario del Risorgimento”, Cisalpino, 2011); “L’Archivio Bontempelli della Biblioteca comunale di Como” (in: “Carte private. Taccuini, carteggi e documenti autografi tra Otto e Novecento”. Bergamo, 2009), “Filosofi ultimi. Una lettura a volo d’aquila” (in: “Nei giardini del Melibeo. Gian Pietro Lucini 100 anni dopo. Resine.” 2013), “Archivi in mostra: le carte del Novecento della Biblioteca comunale di Como”, (in: “Culture del testo”, Vecchiarelli, 2016), “La raccolta di racconti” (Cambiamenti, 2016). Studiosa di sistemi di conoscenza, storia di genere, storia delle idee e public history, ha fondato e attualmente presiede il Centro Insubrico Ricerche Etnostoriche (CIRE), collabora alle pagine culturali de “La Provincia di Como”, è membro della giuria de Primio Merini di Brunate, del Centro Speciale di Scienze e Simbolica dei Beni Culturali, Dipartimento DISAT, Università degli Studi dell’Insubria.

 


torna a Ospiti