"Social pollution"

05 Settembre 2014 - ore 16:00

“Social Pollution”, a cura di Alessandro Arban e Brian Burgan, la seconda delle tre installazioni interattive realizzate dagli studenti del Dipartimento di Musica Elettronica del Conservatorio di Como nell’ambito del progetto “Active Zone”, potrà essere fruita dal pubblico di Parolario in occasione dell’incontro con Teresa Monestiroli.
Uno schermo che proietta l’homepage di un social network. Questo schermo, come l’albero di mele nel giardino dell’Eden, seduce il fruitore che, una volta giunto in prossimità, noterà un cambiamento di atmosfera. Il social network gli chiederà di inserire un “like” circa l’installazione, ma questo causerà un inquinamento dell’ambiente circostante. Come è noto, maggiore è l’inquinamento, maggiore sarà il tempo di bonifica… 
Non relazionarsi direttamente con la realtà, ma quasi esclusivamente attraverso i media, ci conduce drammaticamente verso uno stato di alienazione. La denuncia non riguarda solo il fatto di non saper più comunicare, ma anche quello di non essere capaci di percepire "l'inquinante sociale" che introduciamo giorno per giorno nell'ambiente con l’uso passivo della tecnologia. Un uso che alimenta la malsana tendenza a rivolgere l'attenzione verso la massa piuttosto che indagare nel proprio intimo. 

In collaborazione con Conservatorio di Como - Dipartimento di Musica Elettronica, Laboratorio Creativo Geppetto e Camera di Commercio di Como.


torna a Programma