"Orestea di Eschilo"

03 Settembre 2014 - ore 21:00

Il gruppo del teatro annuale autogestito del Liceo Classico “A. Volta” di Como svolge attività didattica su base letteraria con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al testo classico, utilizzando al meglio il lavoro scolastico in una sorta di “studio vissuto” dell’opera greca.
Nell’ambito di Parolario 2014 il gruppo teatrale metterà in scena, nella corte del Liceo, una riduzione dall’Orestea di Eschilo. La scelta è caduta su questo testo sulla base di un’esplicita richiesta degli alunni che hanno visto, nella struttura tripartita del testo (Agamennone, Coefore, Eumenidi), un’evoluzione del concetto di colpa, che Agamennone si trascina già da prima del suo arrivo in scena e che si tramanda ai vari protagonisti fino a Oreste, il quale, tramite un progressivo percorso di riabilitazione, giunge a un riscatto grazie a un processo civile e democratico. Particolare attenzione è stata riservata ai temi della vendetta e del perdono, in un contesto che vuole privilegiare la dimensione sociale del problema ed evidenziare il più possibile il legame con l’attualità. 
L’Orestea è una trilogia formata dalle tragedie “Agamennone”, “Le Coefore”, “Le Eumenidi” e seguita dal dramma satiresco Proteo, andato perduto, con cui Eschilo vinse nel 458 a.C. le Grandi Dionisie. Delle trilogie di tutto il teatro greco classico è l'unica che sia sopravvissuta per intero. 
Le tragedie che la compongono rappresentano un’unica storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitennestra, la vendetta del loro figlio Oreste, che uccide la madre, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago.

Prima dello spettacolo, Sistema Como 2015 organizzerà un aperitivo durante il quale sarà presentato agli studenti il progetto Como Welcome, servizio di accoglienza diffusa nato in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato di Como e con le associazioni comasche che si occupano di promozione culturale e naturalistica del territorio.


torna a Programma