Nicola Perullo "La cucina è arte? Filosofia della passione culinaria"

31 Agosto 2014 - ore 11:00
Villa Gallia

Se la cucina sia un’arte è una questione molto antica, che la filosofia si è posta con frequenza fin da Platone. Nicola Perullo nel saggio "La cucina è arte? Filosofia della passione culinaria" (Carocci, 2014) propone una risposta non convenzionale alla domanda, attraverso un articolato percorso tra estetica, storia, antropologia e gastronomia. Ne risulta una sintesi concettuale che intende suscitare un dibattito su un problema al tempo stesso molto antico e attuale, ma che tocca anche la questione dell'arte nel suo complesso.
La cucina è un’arte storicamente determinata, che si produce grazie a tecniche, saperi del corpo e capacità immaginative. Tuttavia, quest'arte non deve intendersi in base al modello formale della rappresentazione visiva, né come produzione eccezionale in antitesi alla dimensione del quotidiano. L'arte culinaria si misura piuttosto con la riuscita gustativa, irriducibile alla dimensione concettuale ed emotiva, e si gioca tra il richiamo del noto e la fascinazione del nuovo. Inoltre, essa attraversa la differenza dei generi, ha a che fare con l'interesse maternale, non si identifica nella nozione di autore per realizzarsi infine pienamente nel contesto ambientale del convivio. 

Nicola Perullo dialoga con Chiara Milani.


torna a Programma