ANNULLATO SPETTACOLO MUSICALE. Omaggio a Giulio Giorello: Luigi Maio e Ludwig Gieseke Ensemble. "Un piccolo Flauto Magico"

01 Novembre 2020 - ore 17:00
Villa Olmo

L'omaggio musicale al filosofo Giulio Giorello con lo spettacolo “Un piccolo Flauto Magico”, parodia mozartiana da camera scritta e arrangiata da Luigi Maio è ANNULLATO. 
Indossati i buffi panni dell’attore Ludwig Gieseke (un contemporaneo di Mozart che, improvvisatosi impresario teatrale senza un soldo in tasca, viene abbandonato dai suoi interpreti), il Musicattore® dovrà interpretare, in un virtuosistico interagire coi musicisti in scena, tutti i ruoli - riveduti e ‘scorretti’ - dell’immortale fiaba mozartiana: da una Regina della Notte sofferente d’insonnia, a un Papageno allergico… alle piume! Solo sul palcoscenico, interpretando tutti i 12 personaggi del “Flauto magico”, Luigi Maio risolve con un ironico stratagemma i problemi economici e di assembramento imposti dal Covid-19. Lo stesso organico orchestrale (che nella versione originale prevede una cinquantina di elementi – ottavino, due flauti, due oboi, due clarinetti, due corni di bassetto, due fagotti, due corni, due trombe, tre tromboni, percussioni e archi), viene ridotto da Maio a dieci strumenti, affidati ai musici del Ludwig Gieseke Ensemble. Il carro di Tespi si fa qui metafora di agilità estrema: a Maio basta un trolley in cui riporre tutti gli oggetti scenici (compresi i pannelli che trasformano l’autore- interprete in un cartone animato), ammortizzando ulteriormente i costi nel reperimento in loco dell’attrezzeria sceno-tecnica (luci e fonica ridotti al minimo). Il vero effetto speciale è la totale interazione tra note e parole, dove il concertismo s’innesta alla drammaturgia, secondo la verve musical-teatrale di Luigi Maio al servizio di uno spettacolo che, nell’arco di vent'anni, ha creato una nuova tendenza tra i giovanissimi. Con "Un piccolo flauto magico", di cui ha scritto il testo, curato le musiche originali e firmato l’arrangiamento cameristico dello "Zauberflöte", Maio rende omaggio alle settecentesche parodie dei capolavori di Mozart: parodie improvvisate dallo stesso Schikaneder, delle quali, purtroppo, non è rimasta traccia. Ma oggi, attraverso la ricostruzione parodistica del Musicattore® Luigi Maio, anche il pubblico trasversale e prevenuto ha potuto scoprire il lato giocoso del mondo mozartiano.  

«Ho scelto “Un piccolo flauto magico” per celebrare l’insigne filosofo, matematico ed epistemologo milanese - spiega Luigi Maio - in virtù del protagonista della fiaba, il Principe Tamino. Nell’incessante ricerca della Verità, volta alla conquista della Conoscenza armato di Spirito Critico, Tamino è un personaggio che può sintetizzare l’essenza e lo spirito di Giulio Giorello, facendo ricorso al linguaggio divulgativo della fiaba e della metafora. E il ricordo di questo grande pensatore volerà sulle note del divino Mozart». 

In collaborazione con Fondazione Alessandro Volta e DISAT dell’Università dell’Insubria. 


torna a Programma 2020