CUCCHI MAURIZIO

Nato nel 1945 a Milano, dove vive. Ha pubblicato numerosi libri di poesia, tra i più recenti: “Vite pulviscolari” (Mondadori, 2009), “Malaspina” (Mondadori, 2013), “Paradossalmente e con affanno” (Einaudi, 2017), “Sindrome del distacco e tregua” (Mondadori, 2019). Tra le prose: “Il male è nelle cose” (Mondadori, 2005), “La traversata di Milano” (Mondadori, 2007), “La maschera ritratto” (Mondadori, 2011), “L’indifferenza dell’assassino” (Guanda, 2012). Ha curato anche l’antologia “Poeti dell’Ottocento” (1978), il “Dizionario della poesia italiana” (1983 e 1990), e, con Stefano Giovanardi, l’antologia “Poeti italiani del secondo Novecento” (1996). Ha diretto per due anni la rivista Poesia (1989-1991), ha tradotto dal francese opere di vari autori tra cui Stendhal, Flaubert, Lamartine, Villiers-de-I’Isle Adam, Valéry. 


torna a Ospiti 2020