LIPARI PAOLO

Laureatosi all'Università Cattolica di Milano in Filosofia, esprime la propria passione per il cinema attraverso varie forme e attività.
Come regista, firma opere di fiction e documentari presentati e premiati in vari festival anche internazionali (dalla Mostra del Cinema di Venezia al Festival di Annecy). Realizza produzioni video per emittenti, agenzie, aziende, enti, istituzioni, con particolare attenzione al documentario sociale.
Come insegnante, è stato docente di Istituzioni di regia presso l'Università Cattolica di Brescia, ha collaborato in Svizzera con il Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive e ha fondato e diretto la scuola cine video Dreamers di Como. Ha inoltre tenuto corsi e laboratori in vari istituti.
Come artista, ha realizzato InOneAllMOvie, una collezione di opere dove interi film vengono compressi in un'unica immagine attraverso la loro progressiva accelerazione. Nel 2016 presenta il progetto come visiting professor in tre prestigiose università cinesi. L'allestimento, dopo un tour per varie città italiane, approda nello stesso anno al Palazzo Reale di Genova e nel 2017 all'Anteo  Palazzo del Cinema di Milano.
Come operatore culturale, dal 2006 è ideatore e curatore del Festival del Cinema Italiano di Como. A Pavia collabora con il Comune per la gestione del Teatro Cinema Volta. Negli ultimi anni si è particolarmente impegnato per la salvaguardia del Cinema Astra, l'ultimo rimasto in Como città.
Come critico e saggista, ha scritto articoli e contributi per quotidiani, libri collettivi e riviste quali Comunicazioni Sociali dell'Università Cattolica di Milano.
“Tesoro mio” (New Press, 2018) è la sua prima opera di narrativa.


torna a Ospiti 2019