GUARRACINO VINCENZO

È un poeta, critico letterario e d’arte, oltre che traduttore, e vive a Como.
Ha pubblicato, in poesia, le raccolte “Gli gnomi del verso” (ER, 1979), “Grilli e spilli” (Fiori di Torchio, 1998), “Nel nome del Padre” (Alla Chiara fonte, 2008), “Baladas” (in lingua spagnola, Signum, 2007), “Ballate di attese e di nulla” (Alla Chiara fonte, 2010).
Per la saggistica, ha pubblicato diverse antologie ed edizioni critiche di opere di Giovanni Verga e Giacomo Leopardi. Ha inoltre curato il carteggio Leopardi-Ranieri “Addio, anima mia” (Milano, 2003).
Per l’Editore Guida (Napoli) ha pubblicato “Lario d’arte e di poesia. In gita al lago di Como in compagnia di artisti e scrittori” (2010). Ha curato, per Bompiani, le traduzioni dei Lirici greci, dei Poeti latini, dei Carmi di Catullo. Recentemente, una antologia da lui curata della poesia leopardiana, tradotta in spagnolo da Ana Marìa Pinedo Lòpez, “El infinito y otros cantos”, è stata pubblicata in Italia da (LietoColle, 2009) e in Spagna dall’editore Pigmalion di Madrid (2011). Ha curato le antologie “Poeti a Como” (DialogoLibri, 2002) e “L’AltroLario” (Editoriale Como, 2004) e inoltre “Ditelo con i fiori” (Zanetto Editore, 2004).
Per la critica d’arte, si è occupato dell’opera, tra gli altri, di Luca Crippa, Giorgio Larocchi e di Mario Benedetti. È inoltre autore di una monografia sul regista e drammaturgo Bernardo Malacrida e della biografia di Antonio Ranieri. Recentemente, ha pubblicato la biografia “Antonio Spallino, Uomo, amministratore, sportivo e intellettuale” (Casagrande, 2013).
È stato responsabile della collana dei Classici Tascabili dell’Editore Bompiani. Collabora, come critico letterario e d’arte, a quotidiani e periodici.


torna a Ospiti 2019