Boella Laura

È una filosofa, accademica e traduttrice italiana, professore ordinario di filosofia morale presso l'Università degli Studi di Milano. È stata allieva del Collegio Medico-Giuridico della Scuola normale superiore di Pisa, laureandosi in Giurisprudenza con una tesi in Filosofia del diritto. Ha insegnato presso le università di Pisa e di Milano. Dagli studi sul marxismo critico degli anni settanta, con importanti lavori su Lukács, è passata, attraverso impegnative monografie su Ernst Bloch e Georg Simmel, allo studio del pensiero femminile del Novecento soprattutto di Hannah Arendt. In questo ambito di riflessione, ha sviluppato in particolare il tema delle relazioni intersoggettive e dei sentimenti di simpatia, empatia e compassione. Fa parte della redazione della rivista Aut aut. Tra i numerosi lavori di traduzione e cura di testi, oltre a quelli di Hannah Arendt, significativi sono quelli che hanno contribuito all'introduzione in Italia del pensiero della Scuola di Budapest e, in particolare, di Ágnes Heller. Si è anche occupata di neuroetica. Tra le sue opere, “Grammatica del sentire. Compassione, simpatia, empatia” (CUEM, 2004), “Sentire l'altro: conoscere e praticare l'empatia” (Raffaello Cortina, 2006), “Neuroetica: la morale prima della morale” (Raffaello Cortina, 2008).


torna a Ospiti 2018