Passeggiata creativa: "Volta e Foscolo: un ponte tra scienza e poesia"

18 Giugno 2017 - ore 10:00

Un percorso, in senso letterale, tra due campi fondamentali dell’ingegno umano, più vicini di quanto non si pensi, attraverso i luoghi che contribuirono ad avvicinare due grandi personaggi come Alessandro Volta e Ugo Foscolo. Entrambi frequentarono le case del comune amico Giovanni Battista Giovio (il giardino pensile accanto al Museo Civico che porta il suo nome sarà il punto di partenza e Villa del Grumello, nel cui parco si trova il busto del Foscolo, quello di arrivo) e strinsero tra loro un forte legame di stima, tanto che poeta più volte andò a seguire le lezioni dello scienziato all’università di Pavia. In comune hanno anche l’anno della scomparsa, il 1827, per cui di entrambi ricorre il 190°. Ma, soprattutto, li avvicinò la poesia, perché anche Volta scrisse versi fin da ragazzo. Una sua lirica, dedicata al prà pasquée dove ora sorge il Tempio Voltiano, verrà letta cammin facendo dai ragazzi del gruppo teatrale del liceo a lui intitolato, assieme ai versi di Foscolo dedicati a Franceschina Giovio (di notte il poeta la andava a trovare nel palazzo di famiglia, passando proprio attraverso i giardini pensili) e a una poesia di Silvio Pellico, altro comune amico di Foscolo e Volta, che dedicò all’inventore della pila, per ringraziarlo di avergli fatto scoprire la fede.

L’iniziativa fa parte del ciclo di passeggiate creative “Sulle orme di Volta”, ideato e condotto dal giornalista/poeta Pietro Berra per Fondazione Alessandro Volta.

 

Ritrovo al Museo Giovio di Como (Piazza Medaglie d'Oro, 1)

Conduce Pietro Berra, con interventi di Alberto Longatti e Maria Cristina Sioli.

Letture degli studenti del gruppo teatrale dei Liceo classico "Volta".

In collaborazione con Fondazione Alessandro Volta e Passeggiate Creative.

Iscrizione obbligatoria: www.fondazionealessandrovolta.it, www.passeggiatecreative.it, tel. 031/579848


torna a Programma 2017