Nicoletta Grillo “La pioggia che cade ieri”

24 Giugno 2017 - ore 18:30
Villa Bernasconi

“La pioggia che cade ieri” (La Vita Felice, 2017) è il secondo libro di Nicoletta Grillo. Fin dal titolo si evince che la sfida della scrittura è con il tempo, vicenda atmosferica metafora della dimensione in cui si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi. In tale cornice i versi raccontano senza veli e senza indulgenze il «dolce rumore della vita».
Nicoletta Grillo dipinge il suo mondo con colori stesi all’acquarello o con la tempera, più raramente con la matericità dell’olio o con la nitidezza dell’incisione. Il suo è sempre un racconto senza sbavature né ridondanze, un mite mormorio di parole che non lascia indifferenti e non si lascia dimenticare. Si svolge lungo una mappa di luoghi, spesso puntualmente definiti, altrove intimi e privati, raccolti nelle parole che li designano. E principe di questi luoghi è il corpo, bussola per sondare l’effettiva consistenza e persistenza di quanto si offre a uno sguardo sensibile. Una clessidra in cui il tempo scorre sotto forma sabbiosa. Ma anche “mappa” fatta per definizione di sentieri e fughe, perdite e acquisizioni, dove più forte s’avverte il morso della nostalgia per età dell’oro irripetibili come quelle incastonate nel passato.

 

Nicoletta Grillo dialoga con Lorenzo Morandotti


torna a Programma 2017