La felicità di leggere i classici

Lunedì 29 ottobre alle ore 21, al Teatro Sociale di Como, il Prof. Nicola Gardini terrà una lectio magistralis sul tema “LA FELICITA’ DI LEGGERE I CLASSICI” organizzata da Accademia Pliniana e Parolario nel quadro degli “INCONTRI LETTERARI – COMO CITTA’ DEI PLINII” e con l’attiva e partecipe collaborazione di Società Palchettisti del Teatro Sociale di Como, Teatro Sociale di Como – AsLiCo, Sentiero dei Sogni, Liceo Classico e Scientifico Alessandro Volta ed Ex Alunni del Liceo Volta.

Con questa serata inizia il sodalizio tra l’Accademia Pliniana e Parolario e il progetto “INCONTRI LETTERARI – COMO CITTA’ DEI PLINII”, eventi di studio e celebrazione della Civiltà classica volti a diffondere le conoscenze di eccellenti studiosi su temi, autori e opere del mondo greco-romano nella ferma convinzione che, come afferma lo stesso Nicola Gardini, “l’avvenire possa esistere solo se abbiamo coscienza di quel che è stato e che, mutando, permane”, e che solo un critico permanere in incessante rinnovamento possa sostenere le fondamenta di un mondo nuovo.

Il tema dell’incontro si inserisce dunque in una lunga, ricca e fortunata tradizione letteraria italiana fra cui spiccano, oltre i libri di Gardini stesso, “Perché leggere i Classici” di Italo Calvino, “Di fronte ai classici” di Ivano Dionigi, “L’utilità dell’inutile” di Nuccio Ordine, “A cosa servono i Greci e i Romani” di Maurizio Bettini, “Futuro del Classico” di Salvatore Settis, ecc.

Durante la serata sarà presente un corner book curato dalla Libreria Plinio Il Vecchio di Como dove si potrà trovare una scelta di libri sul tema.

Prima di essere nota come città dei Maestri comacini, dei Giovi, di Alessandro Volta e del Razionalismo, Como fu a lungo conosciuta per aver dato i natali a Gaius Plinius Secundus (Plinio il Vecchio) e a Gaius Plinius Caecilius Secundus (Plinio il Giovane). Numerosi sono ancora i campi nei quali l’analisi degli scritti pliniani conforta ed estende il sapere universale. Ciononostante, con il progressivo decadimento degli studi umanistici e il conseguente affievolirsi di una solida coscienza storica, il legame fra Como e i suoi augusti cittadini si è affievolito, inaridendo - al contempo e inevitabilmente - le forze vitali della città contemporanea.

L’Accademia Pliniana nasce nel 2015 per restituire una consapevole e produttiva memoria dei due Plinii ed esplorare le vie per un rinnovato impegno a rivalutare il messaggio pliniano anche in vista delle celebrazioni del 2023/2024 per il duemillesimo anniversario della nascita di Plinio il Vecchio.

In quest’ottica, l’Accademia Pliniana lavora per accrescere le cooperazioni fra istituzioni e associazioni culturali estere e locali. L’incontro, quindi, va decisamente in tale direzione: Accademia Pliniana, Parolario, Società Palchettisti e AsLiCo Teatro Sociale di Como, Sentiero dei Sogni, Liceo Classico e Scientifico Alessandro Volta ed Ex Alunni del Liceo Classico A. Volta ospiteranno il professore di Oxford Nicola Gardini il quale terrà una lectio magistralis sul tema “La felicità di leggere i Classici”.

Nel solco della sinergia stabilita con l’Accademia Pliniana per la costituzione del Parco Letterario dei Plinii, Sentiero dei Sogni partecipa all’organizzazione dell’incontro.

In collaborazione con il Liceo Classico e Scientifico Alessandro Volta e con l’Associazione ex Alunni, l’occasione è stata pensata anche per introdurre l’anno delle celebrazioni dei duecento anni dalla fondazione del primo Liceo Classico cittadino. Una serie di iniziative sono in preparazione per la commemorazione dell’evento: l’incontro con Nicola Gardini vuole fungere da utile viatico per il percorso che si svilupperà fra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo 2019.

Un particolare ringraziamento va a due operatori culturali cruciali per la città di Como: la serata è resa possibile dall’efficace e convinta collaborazione offerta dalla Società Palchettisti del Teatro Sociale di Como e da Teatro Sociale di Como - AsLiCo che da sempre lavorano perché Como resti una realtà culturale degna della propria Storia.

Formatosi in Italia e negli Stati Uniti, il prof. NICOLA GARDINI insegna a Oxford “Letteratura italiana del Rinascimento”. Intensissima la sua attività di pittura (il quadro della locandina è suo) e soprattutto di scrittura, che lo vede poeta, romanziere, traduttore di poesia sia antica (Catullo e Ovidio) sia moderna (Emily Dickinson, W. Auden, T. Hughes) nonché autore di saggi, tra cui recentemente una serie di testi sulla lingua e la letteratura latina che hanno riscosso grande interesse in Italia e all’estero: “Viva il latino. Storia e bellezza di una lingua inutile” (2016), “Con Ovidio. La felicità di leggere un classico” (2017) e “Le 10 parole latine che raccontano il nostro mondo” (2018), tutti con l’editore Garzanti.

 

Introduce la serata Massimiliano Mondelli, presidente dell’Accademia Pliniana.

Modera Alessio Brunialti, giornalista.

                                                  

Ingresso libero

 

 

INFO:

+347 0363112

info@accademia-pliniana.org

www.accademia-pliniana.org

+39.031.301037

info@parolario.it

www.parolario.it


torna a News